Festival della TV e dei Nuovi Media

Per quattro giorni, Dogliani si trasformerà in un laboratorio nazionale in cui pensare e discutere la televisione di oggi e quella del futuro.

Partito oggi, giovedì 7 maggio il Festival della TV e dei nuovi media: per quattro giorni, Dogliani si trasformerà in un laboratorio nazionale in cui pensare e discutere la televisione di oggi e quella del futuro.
Il palcoscenico del Festival vedrà alternarsi protagonisti affermati e autori, editori tradizionali e professionisti dell’universo multimediale, produttori sconosciuti al grande pubblico e star del piccolo schermo.

Il racconto dei backstage delle più importanti carriere televisive si intreccerà con altre storie del mondo dei media: dal percorso che porta un'idea a diventare una trasmissione, fino ai più piccoli esperimenti che si misurano con i social media, gli smartphone, i tablet, le Web Tv e lo stile comunicativo in una società connessa 24 ore su 24.

Dogliani ospiterà un Festival unico, accessibile e completamente gratuito, dedicato ai media in tutte le sue multiformi declinazioni, un punto di riferimento imprescindibile per esperti e grande pubblico: un luogo dove capire quale TV guarderemo in futuro.

Sono oltre settanta gli ospiti del Festival. Per citarne alcuni, domenica 10 maggio, FIORELLO, intervistato da Aldo Grasso, racconterà la sua carriera, i suoi successi e i suoi progetti futuri.
Racconteranno il loro rapporto con la Tv e con i media numerosi chef di fama internazionale, da Gualtiero Marchesi ad Antonio Cannavacciuolo, Davide Oldani e Massimo Bottura, mentre Benedetta Parodi racconterà il suo personale rapporto con la cucina. A parlare di cibo sabato 9 maggio sarà a Dogliani Carlo Petrini, fondatore di Slow Food.

Scopri di più!

Ti piace scrivere?

Candidati per diventare OVSWRITER e
firmare il prossimo articolo del Magazine OVS.

Candidati
Condividi sui social questo post e contribuisci alla creazione dell'e-zine OVS del mese