Stile Victorian Goth

Il nuovo stile goth si ispira alla Victorian age. Scopri subito quali sono gli elementi distintivi e come indossarli per l'inverno 2016


Misterioso, dark e anche dal sapore vintage. Lo stile gotico torna in passerella per l’inverno 2016 per sedurre con la pelle, le borchie, i pizzi e i merletti in versione total black. Il goth non è solo una questione di stile ma anche un modo di vivere, una filosofia. 

Spesso viene scambiato per il cugino stile punk, che ha degli elementi molto affini, ma il mondo gotico affonda le sue radici stilistiche proprio nell’Ottocento, rifacendosi a suggestioni romantiche e un po’ cupe. Per questo parliamo di “sapore vintage”. È il gusto vittoriano nel suo lato più dark: la Regina Vittoria si vestiva di nero in segno di lutto per il suo amato marito Edoardo. Ed è qui il seme del colore nero con influenza l'epoca vittoriana. Si parla dai Romantic-goth. Oggi, lo troviamo nei guanti di tulle, negli anelli vintage con pietre cremisi, nei collarini di pizzo, nei fiocchi e corpetti. 

C’è anche un lato più moderno che trae invece ispirazione dal mondo dei Borgia (forse per via della serie tv?): protagoniste le mantelle che avvolgono la donna, per creare un’aurea evanescente e misteriosa. 

Complice le tendenze moda dell’inverno 2016. Primo fra tutti Alexander McQueen, che ha scelto delle fascinose donne vestite di tulle, sete e ruches rigoramente total black (o nel suo opposto total white) dal volto pallido e sporcate con del rossetto bordeaux. 

Come possiamo ricreare il mondo goth senza risultare troppo estreme?

Può essere una blusa di pizzo o una casta camicia accollata, una gonna midi di eco-pelle o un long dress trasparente o con uno spacco vertiginoso. Tutti capi dal sapore gotico-vittoriano perfetti per un look misterioso, chic e non necessariamente troppo dark.

CREDITS&IMAGES
©Pinterest

Ti piace scrivere?

Candidati per diventare OVSWRITER e
firmare il prossimo articolo del Magazine OVS.

Candidati
Condividi sui social questo post e contribuisci alla creazione dell'e-zine OVS del mese