Quel bravo ragazzo in pullover

Il pullover (così come il bravo ragazzo) è tornato di moda.

Biondo o moro non importa. Il volto è pulito, lo sguardo un po' timido e magari si nasconde dietro a un paio di occhiali. Indossa i suoi migliori jeans, le scarpe dell'occasione, una camicia ben stirata e... un bel pullover. Come direbbero i genitori di "lei", al primo incontro: "È proprio un bravo ragazzo". 

Dopo anni in cui l'estetica da bad boy era una vera tendenza, mentre l'hypster ha tracciato in bicicletta la strada a un nuovo stereotipo tutto maschile, il bravo ragazzo, tra la folla, è tornato a brillare di luce propria. Senza macchia e senza inganno: lindo nella sua semplicità, tra i suoi toni neutri, nascosto da personalità stravaganti o narcisi alla ricerca di fama. 

Piace alle mamme, rassicura i papà. E le ragazze? Senza cedere in mielismi nauseabondi, il "bravo ragazzo" ha sempre una marcia in più: presente quando necessita e con in bocca la parola gentile al momento giusto. 

Si riconosce, come già scritto, dal look e vede nel pullover un elemento importante. Non è la giacca da gentlemen (magari pieno di ego), neppure il parka da rivoluzionario. È un maglione che si leva per cederlo alla sua amica, fidanzata, moglie quando fa freddo. Sa di bucato fresco e, quando l'abbraccia, ne si viene semplicemente inebriati.

Bentornato "bravo ragazzo"... assieme al tuo bel maglioncino.

IMAGES:
©Google_Images & Pinterest

Ti piace scrivere?

Candidati per diventare OVSWRITER e
firmare il prossimo articolo del Magazine OVS.

Candidati
Condividi sui social questo post e contribuisci alla creazione dell'e-zine OVS del mese