Pitti Uomo 89 Nuove tendenze

Pitti Uomo 89: ecco quello che dobbiamo apprendere dall'edizione di gennaio 2016, tra tendenze, accessori e modi di essere. Scopri subito l'uomo che verrà...

L'uomo del 2016 è il nuovo dandy, anticonformista e super elegante. Ama lo stile e non rinuncia alla sua essenza da gentleman-intellettuale. Grande importanza per i dettagli iconici, quasi sacrali, di un look apparentemente classico ma studiato e definito in ogni elemento scelto e indossato. 

Capo simbolo di quest'edizione è il cappotto, che i milanesi amano chiamare "paltò". Taglio sartoriale, fatto su misura (o come se lo fosse) e di tessuti granosi e caldi. Si passa dal tradizonale cappotto color cammello, co-protagonista in film come Ultimo Tango a Parigi, a modelli più contemporanei di trame spigate e morbidi tweed. Nessun taglio over sized: si sceglie il fit semi-aderente e le tonalità classiche: i blu, i grigi e i beige. 

Il foulard: si annoda al collo o si lascia aperto. Se in estate è di seta, in inverno è in pregiato filo di lana o cachemire. Questo permette di avere stampe innovative, inusuali e da dandy!​

Walkabout. È l'uomo che viaggia e che ama camminare. Predilige guardare il mondo da una prospettiva diversa, quella della camminata, e non dell'auto o dell'aereo. Simbolo di relax e voglia di godersi il panorama. Che sia un modo per filosofeggiare?

CREDITS&IMAGES
©Pinterest

 

Ti piace scrivere?

Candidati per diventare OVSWRITER e
firmare il prossimo articolo del Magazine OVS.

Candidati
Condividi sui social questo post e contribuisci alla creazione dell'e-zine OVS del mese