Parigi Fashion Week in libertà

Scopriamo insieme cosa è successo alla Parigi Fashion Week.

Si è sentito spesso parlare di come la moda sia finita. Di come non esiste più nessuna regola. Di come lo stile sia una questione assolutamente personale, perché permette di esprimere se stessi, le proprie coerenze e contraddizioni, anche di carattere. Insomma se "l'abito fa il monaco", quello che indossiamo diventa un mezzo per comunicare se stessi.

Al di là della filosofia, torniamo al punto saliente: cos'è successo alla Parigi Fashion Week? Abbiamo notato come non esista più un equilibrio tra abbinamenti, forme, colori e fantasie. Un mix di capi glamour, visti alle sfilate, e di dettagli assolutamente casual, comodi, che ci fanno sentire bene. 

La felpa non è più solo un capo sportivo, da indossare per andare in palestra, è LA FELPA che si porta con il cappotto, come se fosse una camicia, o se scelta XXL diventa subito un vestito. Uno stile che potrebbe apparire perfetto se si vive in un ghetto americano. Eppure no, siamo alla Parigi Fashion Week.

Insomma, la moda street style diventa sempre più street e fa suoi quegli abbinamenti inusuali. Nessuna regola, se non seguire il proprio modo di essere, magari incline anche al tempo o allo stato d'animo. Dove indossare le sneakers rosse con un bel calzino in vista è più cool di un paio di décolleté tacco 12. Un inno alla libertà e alla voglia di essere se stessi, al di là degli stereotipi. Che sia l'inizio di una nuova era?
 


IMAGES:
©Pinterest & Google_Images

Ti piace scrivere?

Candidati per diventare OVSWRITER e
firmare il prossimo articolo del Magazine OVS.

Candidati
Condividi sui social questo post e contribuisci alla creazione dell'e-zine OVS del mese