Milano Fashion Week Performance

Sfilare ed esibirsi. La Milano Fashion Week stupisce tutti con le live performance.

In meno di un secolo il sistema moda ha completamente cambiato il modo di presentare le collezioni. Si è passati da un evento intimo in atelier alla sfilata, per poi approdare alla versione "show-evento". Non si tratta più solo di moda ma anche di lifestyle, di modi di essere e di vivere la moda. La spettacolarizzazione è l'ultimo traguardo, che può prendere le sembianze di film o performance. Ecco che anche la figura dell'indossatrice diventa modella e, ora, performer/attrice/ballerina. Tutto viene studiato nel più piccolo dettaglio, con un'attenzione quasi maniacale.

La Milano Fashion Week della Primavera Estate 2018 ha dato esempio di questa evoluzione fashion. Tra le performance troviamo sicuramente l'omaggio di Donatella a suo fratello Gianni Versace a 20 anni dalla morte: a fine show hanno solcato la passerella le top model degli anni 90, Naomi Campbell, Cindy Crawford, Claudia Schiffer, Carla Bruni ed Helena Christensen. Anche Lavinia Biagiotti ha deciso di ricordare sua mamma Laura, appena scomparsa, proiettando un video di articoli, look e fotografie d'archivio. 

Dolce & Gabbana ha celebrato l'amore, la femminilità, la bellezza, mentre Antonio Marras ci ha mostrato tutta l'eccentricità delle donne di Fellini. Ultima, ma non meno importante, la performance di Stella Jean: con musica live hanno sfilato le modelle-Cholitas Luchadoras, donne wrestler della bolivia: un messaggio chiaro e diretto a tutti coloro che discriminano le donne.

IMAGES:
©Google

Ti piace scrivere?

Candidati per diventare OVSWRITER e
firmare il prossimo articolo del Magazine OVS.

Candidati
Condividi sui social questo post e contribuisci alla creazione dell'e-zine OVS del mese