Lo stile di Vincent Cassel

Più affascinante che mai Vincent Cassel rimane icona di stile e di... fascino.

Ha spento cinquanta candeline ma sembra non aver perso lo smalto. Anzi, negli anni, ha acquisito sempre più fascino, con quei capelli un po' brizzolati, l'occhio chiaro e uno sguardo che vale più di mille parole: sa sedurre, ironizzare... spogliare. La sua ex moglie (la "nostra" Monica Bellucci) lo sa bene: sposati nel 1999 e lasciati nel 2013, entrambi, nelle diverse dichiarazioni, hanno confessato che la loro storia li ha segnati e che rimarrà indelebile. Belli, bellissimi: hanno fatto sognare i red carpet di tutto il mondo.

Ma soffermiamoci su di lui: Vincent Cassel ha più volte ricorperto ruoli da "bad boy" che hanno dato merito al suo sarcasmo, mentre diverse sono le pellicole dove è uomo-conquistatore (Mon Roi e Partisan nel 2015, Un momento di follia, 2016). Personaggi complessi, borderline e sicuramente affascinanti. E da buon francese, è la personalità che rimane impressa, non tanto cosa ha indossato. 

Nelle diverse pellicole, così come nella vita, predilige il basic, sia nei tagli che nei colori. Capo fondamentale la giacca, che può essere un biker o un cappotto destrutturato neo-vintage, da portare con una t-shirt (non stampata), un dolcevita o un maglione di lana. 

Il completo? Solo in occasione del red carpet: ma non puntuale, anche con qualche sbavatura, come un bottone lasciato aperto. Trés chic!

IMAGES:
©Pinterest

Ti piace scrivere?

Candidati per diventare OVSWRITER e
firmare il prossimo articolo del Magazine OVS.

Candidati
Condividi sui social questo post e contribuisci alla creazione dell'e-zine OVS del mese