Il nuovo Grunge

Grunge è glam. Dagli anni 90 a oggi, più moderno che mai.

Rita Ora ne è l'emblema (oggi). Ma le radici affondano nella cultura (e stile di vita) grunge che negli anni ’90, spaziando tra moda e musica, si opponeva al lusso e agli eccessi promossi negli anni 80. Essenzialità, comodità, effetto usato, sono le parole chiave. Oggi, potremmo aggiungere anche una vena genderless, unisex, dove la donna indossa capi maschili, inclusi anfibi consumati e felpe sdrucite. Ma forse non lo è più, visto che certi elementi sono entrati a rigore nel guardaroba di noi donne.

Per l'inverno 2016 torna a rivivere. E si eleva: trovando un angolo nel mondo couture e anche in quello cinematografico (come Singles, l'amore è un gioco) . Si aggiunge un cappello a falda larga, uno sciarpone maxi e si indossa l'iconica camicia da lamberjack (boscaiolo), di flanella e tartan, anche come elemento chiave del look, portandola come gonna o al posto della giacca. Sono protagonisti i jeans, sfilacciati e rovinati, ma anche i tessuti lasciati andare, o a taglio vivo, e le magliette monocolore con scritte rivoluzionarie a tratti ironiche. Tutto ciò sta sotto il nome "grunge", nome dato da un gruppo di giornalisti americani per raggruppare e definire musicisti dall'aspetto "trasandato e sporco". Lo stesso sound e stile di vita era dei Pearl Jam, Nirvana, Stone Temple Pilots. 

Oggi lo troviamo più fashion, nelle rivisitazioni sartoriali destrutturate, nella sua versione minimale dove vi è solo qualche accenno all'effetto used o nel modern grunge, sempre (e ancora di più) eccessivo ispirato però alle nuove cantanti, proprio come Rita Ora. Da provare, rivedere e reinventare, il grunge sarà una delle tendenze più difficili da mettere in pratica. Apriamo la sfida. Tocca, ora, a voi a interpretarla seguendo le vostre attitude. 

CREDITS&IMAGES
©Pinterest

 

Ti piace scrivere?

Candidati per diventare OVSWRITER e
firmare il prossimo articolo del Magazine OVS.

Candidati
Condividi sui social questo post e contribuisci alla creazione dell'e-zine OVS del mese