come indossare la gonna plissé

Ecco quattro modi (non scontati) per indossare la gonna plissé.

La gonna plissé è diventata un capo indispensabile per il guardaroba femminile, oltre che a essere un elemento chiave delle tendenze più hot del momento. "Se non hai una gonnà plissé, non puoi essere glam", questo è quello si legge tra le righe, se si guardano le sfilate delle ultime stagioni. Ma come indossarla? Molti la considerano un capo un po' datato, un elemento legato esclusivamente allo stile preppy. Nella realtà non è proprio così, perché, come sappiano, sono i complementi che scegliamo che definiscono il suo effetto e il risultato del look. 

Il primo suggerimento, però, è di scegliere scrupolosamente il modello: ci sono modelli classici, di pelle o lamé, chiffon e raso di seta, tinta unita o a fantasia. I tessuti variano, così come l'effetto del gioco di pieghe. Un suggerimento è quello di comprarla midi, cioè di lunghezza tra la caviglia e il ginocchio.

Gonna plissé più sneakers. È il look più informale e sportivo che si possa ottenere. Perfetto per chi ha un animo minimal e non sa rinunciare alle stringate sportive. Consigliamo toni neutri.

Gonna plissé più sandalo. Al contrario del suggerimento precedente, questo outfit è decisamente più tradizionale. Ecco che vi concediamo (o consigliamo caldamente) di giocare coi colori, come il verde e l'azzurro, il rosso e l'arancio, il viola e il giallo. 

Gonna metal. È difficile da indossare tutti i giorni, per questo si preferisce portarla di sera. Molto chic è l'abbinamento marsala e blu navy.

Mini, not college. Se preferite una gonna più corta (massimo metà coscia), evitate, però, di avere un look troppo collegiale. Si consiglia una camicia destrutturata o un po' ampia e un tacco alto. Look da fashion week... o da fashion victim.

CREDITS&IMAGES
©Pinterest

 

Ti piace scrivere?

Candidati per diventare OVSWRITER e
firmare il prossimo articolo del Magazine OVS.

Candidati
Condividi sui social questo post e contribuisci alla creazione dell'e-zine OVS del mese