A sanremo vince il total black

Sul palco dell'Ariston vincono i look total black, tra cantanti, conduttori e ospiti.

Sanremo non è solo fatto di "canzonette" o musica d'autore rigorosamente a firma italiana. Tutti puntano gli occhi ai look scelti dai cantanti e dagli ospiti per affrontare il palco dell'Ariston. Già il primo giorno la giovane Iurato è stata messa sotto accusa a causa dell'abito sbagliato: la stylist non ha fatto il suo dovere, facendole risaltare più difetti che pregi. Anche la Michelin ha peccato: uno stile giovane e fresco, ma troppo "da giorno". Sul palco si richiede long dress o un corto esagerato e importante. 

Le pagelle non  mentono e, infatti, i voti alti si sono concetrati su look total black, distribuiti tra cantanti e ospiti. Renato Zero si è presentato nella sua sobria mise nera (chi non lo aveva immaginato così?), ma anche Kasia Smutniak e Anna Foglietta hanno scelto un abito lungo in black, così come la bella Nicole Kidman. Un minimale ma stiloso slip-dress per Elisa, che è tornata a Sanremo, dopo la vittoria del 2001 con il brano Luce.

Tra le cantanti vogliamo ricordare l'icona Patty Pravo che ha sfoggiato abiti e completi con una classe innata che perdura anche con i suoi 67 anni, mentre campionessa di look (in  modo inaspettato) Noemi. Sembra aver fatto pace con la stylist, azzeccando così una serie di outfit, tutti dalla vertiginosa scollatura a "V" e stretti in vita con una cintura corazza. 

Sapevamo, invece, che Madalina Ghenea non ci avrebbe deluso: una bellezza dirompente dal fascino misterioso, la valletta ha indossato abiti tattoo, in stile "Frozen" e anche un long dress noir, taglio sirena, ricco di piume. Dieci e lode. 

CREDITS&IMAGES
©Pinterest

Ti piace scrivere?

Candidati per diventare OVSWRITER e
firmare il prossimo articolo del Magazine OVS.

Candidati
Condividi sui social questo post e contribuisci alla creazione dell'e-zine OVS del mese