Natale classico o alternativo?

Meglio il classico Albero di Natale decorato con palline o un finto albero realizzato con libri e giornali?

Meglio il solito tacchino o ricette nuove e sfiziose?

Ogni famiglia ha le sue tradizioni e il suo modo di vivere il Natale, ma questo non vuol dire che ce ne siano di giuste e di sbagliate. 

Per quanto mi riguarda ci sono cose che non possono essere cambiate altrimenti non riesco a sentire l’atmosfera e il calore del Natale e soprattutto sono delle piccole tradizioni familiari che mi piacerebbe venissero tramandate di generazione in generazione nella mia famiglia. 

Il giorno dell’Immacolata la mia famiglia si riunisce per decorare l’Albero e il Presepe, in sottofondo devono suonare le classiche canzoncine natalizie,  a partire da quel giorno tutte le sere si cenerà con una candelina accesa come centrotavola e si comincia a stilare una ricca lista di regali per amici e familiari. 
Queste sono le prime situazioni che mi fanno entrare con allegria e gioia nella magica attesa del Natale.

Altre cose invece possono cambiare di anno in anno per apportare novità e creatività alla festa come per esempio le decorazioni dell’albero, da realizzare con il fai da te, così da ricordare, anche a distanza di tempo, l’impegno e il divertimento che ci sono voluti per progettarle e crearle.

Posso dire di essere una tradizionalista per certe cose e alternativa per altre!

Il Natale è la festa più magica, luminosa e coinvolgente che ci sia e ognuno deve trovare il modo migliore per viverla in armonia e serenità con la famiglia e soprattutto con i bambini che sono i veri protagonisti di questa festa!

I bambini rimangono piacevolmente colpiti dalle luci, dai personaggi e dalle leggende del Natale e il compito dei genitori sarà proprio quello di mantenere vivo questo interesse ed entusiasmo, ricordando ai bambini il senso del Natale, difendendo la figura di Babbo Natale e scegliendo con cura e senza esagerazioni i regali, per continuare a vivere con sorpresa e meraviglia questa bellissima festa!

Ti piace scrivere?

Candidati per diventare OVSWRITER e
firmare il prossimo articolo del Magazine OVS.

Candidati
Condividi sui social questo post e contribuisci alla creazione dell'e-zine OVS del mese