Organizzare il materiale scolastico

Come organizzare il materiale scolastico dei nostri figli? Alcune idee per non farci sommergere dalla cancelleria.

Quaderni, tanti tanti quaderni e come abbiamo visto altrettanti (anzi, molti di più) pastelli e colle.

Avere uno o più figli alla scuola primaria significa accumulare scorte decisamente considerevoli di tutti questi materiali con anche alcune aggiunte come le copertine trasparenti, i portalistini, i regoli, ecc…

Come sistemarli?
Come fare per non avere cancelleria sparsa ovunque in giro per casa?

Iniziamo dedicando uno spazio ben preciso al materiale scolastico.
È perfettamente inutile dirsi “Tanto compro man mano…starà tutto in cartella e in un cassetto” perché dopo il primo mese in cui a furia di “comprare man mano” avrete fatto il solco sul tragitto casa-cartoleria, vi deciderete ad acquistare in stock, magari online o in un grosso centro di distribuzione per approfittare degli sconti ed evitare di scambiare il nome del negoziante con quello del vostro compagno/a.

 
Scegliete una stanza della casa e un mobile per contenere il tutto.

Io ho optato per due zone in casa perché anche se grande è distribuita su tre piani con dimensioni delle stanze ridotte e quindi un solo mobile avrebbe preso troppo spazio.Il materiale in uso (piccola scorta di quaderni, pastelli, quaderni già iniziati, regoli) sono in sala in uno dei cassetti del nostro expedit, mentre la scorta grossa (pacchi di quaderni, colle in quantità industriale, fogli bianchi e colorati, cartoncino, pastelli in scatole monocromo) sono di sopra, in mansarda, nel mobile che ho decorato per la mia piccola principessa.

Voi potete scegliere di dedicare una parte dell’armadio nella stanza dei bambini, o anche una sezione della libreria di famiglia magari utilizzando cesti o altri contenitori particolarmente decorativi così da non far sembrare casa vostra una succursale della Buffetti.
Io tengo anche i vari materiali separati per ripiani nel mobile della mansarda.
Li ho suddivisi in:
  • materiale per scrivere e colorare
  • quaderni
  • materiali per attaccare (colla e nastro adesivo)
  • fogli e altri supporti da disegno (usiamo anche i cartoncini).
Le cose importanti da ricordare su questo tema sono sostanzialmente due:
che se non è fuori dai contenitori non è davvero in disordine e che i bambini devono imparare ad avere cura delle loro cose per la scuola. Non possiamo continuare a fare tutto noi a vita!  
Mettere in ordine pastelli e quaderni è un buon punto da cui iniziare con la collaborazione domestica!


Ma ora diteci voi: come gestite i materiali scolastici dei vostri bambini?

Ti piace scrivere?

Candidati per diventare OVSWRITER e
firmare il prossimo articolo del Magazine OVS.

Candidati
Condividi sui social questo post e contribuisci alla creazione dell'e-zine OVS del mese

Ti potrebbe interessare anche