giochi per l'intervallo di SCUOLA

L’intervallo è un momento di svago e di relax, un modo per riconquistare le energie e scaricare lo stress, sia per i bambini che per gli insegnanti.

L’ideale sarebbe poter trascorrere l’intervallo all’aria aperta, soprattutto in questo periodo primaverile in cui le belle giornate non mancano, per respirare aria fresca, muoversi in libertà e correre da una parte all’altra. Ma anche quando questo non è possibile, a causa della mancanza di un giardino privato della scuola o per maltempo e pioggia, l’intervallo deve comunque essere vissuto appieno, con giochi e attività divertenti e rilassanti che riescano ad intrattenere i bambini, far rilassare gli insegnanti e dare modo al corpo e alla mente di ricaricarsi.

​Vogliamo condividere con voi delle idee di giochi e attività da poter fare durante l’intervallo, che possono essere svolte all’aperto ma anche all’interno dell’aula e che danno la possibilità ai bambini di muoversi e di ritrovare le energie prima di rimettersi a sedere e impegnarsi nell’ascolto e nei compiti.

LEGGI ANCHE: Attività per bambini in Primavera

Giochi da fare al chiuso
 
Il gioco dei quattro angoli è uno dei più semplici ma allo stesso tempo divertenti giochi da poter fare al chiuso in aula e che prevede la partecipazione di tante persone alla volta.
In cosa consiste? Si inizia attaccando in ogni angolo dell’aula un cartello con su scritto un numero da 1 a 4 e liberando lo spazio da sedie, zaini e oggetti sparsi; un bambino si pone al centro dell’aula, chiude gli occhi e comincia a contare lentamente fino a dieci; durante questi dieci secondi gli altri bambini dovranno posizionarsi in uno dei quattro angoli a scelta; il bambino al centro, una volta terminato di contare, continuando a tenere gli occhi chiusi, dovrà dire a voce alta un numero da 1 a 4: i bambini che si trovano in quell’angolo dovranno sedersi per terra e terminare il gioco, gli altri potranno rimanere in piedi e continuare a giocare; il bambino al centro ripeterà la conta e i bambini si sposteranno nuovamente scegliendo un altro angolo; il giocatore che rimane per ultimo in piedi vince e diventa il nuovo “contatore” al centro dell’aula. Regole semplici e chiare per un gioco dal divertimento assicurato!

E che ne dite dei sempre attuali gioco dei mimi e gioco della sedia? Sono dei giochi senza tempo che riescono ad intrattenere i bambini divertendoli e rallegrandoli. 
Per chi non ricordasse i dettagli, ecco delle semplici spiegazioni:
  • Il gioco dei mimi prevede che i bambini si dividano in 2 o più squadre; un partecipante alla volta si porrà in piedi e cercherà di fare indovinare ai propri compagni di squadra il nome di un oggetto o di un animale, il titolo di un libro o di un film, soltanto mimandolo e senza l’uso della parola; vince chi indovina più parole o frasi alla fine della partita.
  • Il gioco della sedia invece prevede l’uso di tante sedie quanti sono i bambini meno una, ad esempio se i bambini sono 20 si porranno al centro dell’aula 19 sedie; si avvia la musica e i bambini camminano in tondo intorno alle sedie, appena la musica si ferma i bambini dovranno sedersi e occupare una sedia; vince il bambino che riesce a rimanere seduto per ultimo.

Giochi da fare all’aperto
 
Se avete la possibilità di trascorrere l’intervallo all’aria aperta, nel cortile o nel giardino della scuola, allora organizzate delle attività e giochi più dinamici e movimentati per far correre i bambini e lasciarli sfogare!

LEGGI ANCHE: Giocare liberi all'aperto

Possiamo optare per dei giochi “sportivi” come il salto della corda da fare da soli o da fare in coppia con una corda lunga che verrà tirata e girata da due compagni posti ai lati; possiamo giocare al classico e sempre divertente “campana” o “ riga”, il gioco che consiste nel creare per terra un disegno di dieci caselle poste in fila indiana tranne alcune che sono disegnate una vicino all’altra: il giocatore deve tirare un sassolino nella casella numero 1 e svolgere il percorso prima in andata e poi al ritorno, all’interno delle altre caselle, senza toccare quella in cui c’è il proprio contrassegno, saltellando su di un piede solo e appoggiando entrambi i piedi per terra quando le due caselle sono una accanto all’altra.

Rispolveriamo anche il gioco del cucchiaio che consiste nel portare a termine un determinato percorso tenendo in bocca un cucchiaio con dentro una pallina da ping pong e non farla mai cadere per terra.
 
Con questi giochi divertenti e allegri sicuramente i bambini avranno modo di svagarsi e rilassarsi, ritrovare le energie e affrontare con grinta le rimanenti ore di lezione e di studio!

LEGGI ANCHE: I giochi vintage che piacciono oggi. 

Ti piace scrivere?

Candidati per diventare OVSWRITER e
firmare il prossimo articolo del Magazine OVS.

Candidati
Condividi sui social questo post e contribuisci alla creazione dell'e-zine OVS del mese

Ti potrebbe interessare anche