Nativi digitali: regole e consigli

Ragazzi e tecnologia: regole, consigli e idee per gestire il tempo dei ragazzi davanti ad uno schermo.

Anche a voi capita spesso di vedere vostro figlio incollato allo schermo dello smartphone? 

Non riuscite a distogliere la sua attenzione dal computer neanche con le cannonate? 

Nel mondo di oggi, in cui tutto ruota intorno alla tecnologia, sembra difficile se non addirittura impossibile, stabilire dei collegamenti con gli altri, creare delle relazioni vere e proprie, perché si viene risucchiati completamente da quelli che sono i rapporti virtuali.

È arrivato il momento di stabilire delle regole, di limitare i danni di un uso sconsiderato e malsano delle tecnologie e di far tornare l’equilibrio e l’armonia nella vostra famiglia!
Cominciate con il sedervi tutti intorno ad un tavolo e ad elencare i pro e i contro della tecnologia, senza criticare l’uso che ne fa vostro figlio, ma soltanto valutando quali siano gli aspetti positivi, come ad esempio rimanere in contatto con i parenti lontani, trovare informazioni utili con pochi click, reperire servizi e oggetti a prezzi modesti, e gli aspetti negativi come la stanchezza che deriva dal rimanere tante ore davanti al computer, il fatto che la tecnologia distolga la nostra attenzione dai compiti o da lavori più importanti e così via. 

Analizzate con attenzione l’uso che i vostri figli fanno della tecnologia e per quante ore al giorno utilizzano computer e simili, solo così potrete cominciare a rendervi davvero conto di quanto tempo la vostra famiglia e in particolare i vostri figli dedichino a queste attività tecnologiche e quanto tempo tolgano allo studio e ai rapporti umani. 

Stabilite delle regole di tempo, ad esempio non più di 10 ore alla settimana di tecnologia, distribuendo il tempo tra tutti i vari strumenti tecnologici che solitamente usano i vostri figli, come computer, smartphone e videogiochi.

Tenete la tecnologia fuori dalla camera da letto! Se non lo avete già fatto, eliminate televisioni, computer e videogiochi dalla camera e fate comprendere ai vostri figli che l'ambiente deve essere tranquillo e privo di distrazioni per permettere un riposo sereno e una concentrazione maggiore quando è il momento di studiare e svolgere i compiti.

Controllate come i vostri figli utilizzano la tecnologia, quali pagine web visitano solitamente, cosa scrivono nei messaggi di testo, quali foto postano sui social network, ma fatelo alla luce del sole, cioè i vostri figli devono essere a conoscenza del fatto che voi controlliate i loro profili e le loro attività. I ragazzi devono comprendere che il loro diritto di utilizzare i dispositivi tecnologici equivale al vostro diritto di monitorare e controllare l’uso che loro ne fanno.

Prima concederete ai vostri figli il permesso di utilizzare la tecnologia o addirittura di possedere dei dispositivi come cellulari e tablet, più difficile sarà per voi stabilire delle regole e impostare un uso corretto e non esagerato di tali dispositivi.
Rimandate il più possibile il momento in cui i vostri figli avranno un cellulare tutto loro, cercate di non accettare le loro richieste di sostituire il loro smartphone con quello appena uscito di ultima generazione, insegnate loro ad apprezzare quello che hanno e a non essere e non diventare i consumatori del mondo usa e getta che purtroppo ormai ci circonda!

Rivedete di tanto in tanto le regole che avete stabilito e parlatene nuovamente con i vostri figli, solo in questo modo riuscirete a raggiungere dei compromessi e ad insegnare veramente ai bambini e ai ragazzi come sfruttare al meglio la tecnologia senza esserne travolti!

Ti piace scrivere?

Candidati per diventare OVSWRITER e
firmare il prossimo articolo del Magazine OVS.

Candidati
Condividi sui social questo post e contribuisci alla creazione dell'e-zine OVS del mese