Giochi che non tramontano mai

Quanto è emozionante vedere i bambini giocare agli stessi giochi che facevamo noi quando eravamo piccoli?

C’è una lista infinita di giochi che, nonostante il passare degli anni, sono apprezzati e conosciuti dai bambini di tutte le generazioni, non passano mai di moda e hanno tutti quel comune denominatore che è la semplicità; non dimentichiamo che il gioco è il modo più naturale e istintivo per sviluppare le relazioni interpersonali, le capacità motorie e quelle cognitive!

Basti pensare alla maggior parte dei giochi all’aperto come nascondino, mosca cieca, ruba bandiera le cui regole sono ben conosciute anche dai nostri nonni, generazione di bambini cresciuti per le strade dei borghi e paesi in cui vivevano e che si divertivano con questi semplici giochi che necessitano solo di spazi aperti, prati in cui correre e rincorrersi e tanta fantasia! 

Tante volte, quando si hanno molte ore da trascorrere con i bambini, ci si comincia subito a preoccupare di quali giochi far fare loro e di come intrattenerli e trovare delle idee è una di quelle attività che crea apprensione e ansia, quando invece potremmo rilassarci ripescando i grandi “classici” che non tramontano mai. 

Le costruzioni, i puzzle, i burattini, le trottole, gli yo-yo sono tutti giochi che appartengono al nostro passato ma che sanno intrattenere anche i bambini di oggi: per rendere ogni gioco più divertente basta poi condire il tutto con un pizzico di fantasia e le ore trascorreranno veloci e serene!
Se vi soffermate un attimo a riflettere sui giochi di oggi noterete come in realtà non siano delle idee nuove ma sono delle rivisitazioni di giochi tradizionali.
Ci sono indubbiamente a disposizione più materiali di prima quindi questo permette di creare giocattoli più leggeri e maneggevoli, viene curato maggiormente l’aspetto estetico con decorazioni e luci ma in sostanza il gioco non cambia.
Ecco perché i giocattoli tradizionali che imitano quelli di una volta sono quelli più apprezzati dai bambini!

Una bella iniziativa per trascorrere un pomeriggio in famiglia divertente e un po’ diverso dal solito, può essere quella di riunire tutte le generazioni (nonni, bisnonni, genitori e bambini) per scambiarsi segreti e conoscenze sui giochi tradizionali per non farli tramontare mai e farli diventare così una sorta di patrimonio genetico da tramandare di generazione in generazione!

Ti piace scrivere?

Candidati per diventare OVSWRITER e
firmare il prossimo articolo del Magazine OVS.

Candidati
Condividi sui social questo post e contribuisci alla creazione dell'e-zine OVS del mese

Ti potrebbe interessare anche