TED conference cos'è?

La dimostrazione che scienza e tecnologia sono divertenti e coinvolgenti

TED  (Technology Entertainment Design) è nato come un appuntamento annuale di conferenze a Vancouver all'insegna del motto "Idee che val la pena diffondere" che verteva principalmente sui temi di tecnologia e design ma in chiave di intrattenimento. La formula era vincente e così, dopo qualche anno, questo spettacolo della scienza e creatività è diventato un ciclo biannuale on the road, in tutto il mondo, e ha coinvolto uno spettro di disciplime molto più ampio. Da qualche anno TED si è evoluto in una forma localizzata dal nome TEDx (c'è anche in Italia).

Inoltre tutti i video delle conferenze hanno popolato un portale straordinario, TED Talks, perché è più di un'enciclopedia. Qui infatti non ci si limita a raccogliere tutto lo scibile umano ma si ispira! Il consiglio è di metterlo tra i preferiti e attingervi la sera come alternativa a una puntata del solito serial televisivo o quando una domanda vi frulla nella testa "A cosa serve la matematica?", "Cosa resta alla fine della vita?", "Come prendere decisioni giuste?". Gli oratori non sono solo esperti nel loro settore ma sono creativi, visionari e divertenti!
Attenzione però perché TED va usato moderatamente o finireste per non uscire più di casa e andare in overdata! Sì perché i video, della durata media di 12 minuti primi, sono apparentemente innocui tanto che durante l'assunzione si ha la sensazione che tutto sia chiaro così comprensibile da essere perfettamente assimilato. In realtà la video-pillola ha messo in moto le rotelle del vostro cervello e, al termine della visione, potreste ritrovarvi in un vortice di pensieri che generano altre domande e sete di sapere. In men che non si dica vi ritroverete letteralmente dipendenti!

Per evitare di perdervi il consiglio è di procedere con metodo e individuare un ordine tra i mood delle playlist, proprio come fareste con la musica di Spotify.


© Photos e link
TED
TEDx
TEDx Italia
TED playlist  (tutti i video sono titolati in 100 lingue)

Ti piace scrivere?

Candidati per diventare OVSWRITER e
firmare il prossimo articolo del Magazine OVS.

Candidati
Condividi sui social questo post e contribuisci alla creazione dell'e-zine OVS del mese