start up occhiali-guida per ciechi

L'invisibile diventa udibile

La start up Horus Technology sta perseguendo un nobile obiettivo:
rendere udibile quello che è invisibile. 
Uno speciale apparecchio, montato su qualsiasi tipo di occhiale, si occuperà di leggere ad alta voce quanto inquadrato aiutando così i non vedenti.

Tra le funzioni previste anche il riconoscimento facciale, degli oggetti e delle strisce pedonali. Senza bisogno di connessine internet o smartphone. 
Questo speciale occhiale hi-tech è in fase di sviluppo per volere di tre giovani studenti genovesi: Saverio Murgia, Luca Nardelli e Benedetta Magri.

L'iniziativa ha già guadagnato premi, gli onori della cronaca e ha già raggiunto il goal prefissato nella campagna crowdfounding. 

© Photos e link 
Horus Technology

Ti piace scrivere?

Candidati per diventare OVSWRITER e
firmare il prossimo articolo del Magazine OVS.

Candidati
Condividi sui social questo post e contribuisci alla creazione dell'e-zine OVS del mese