Grafici ad albero

800 anni di alberi non solo genealogici


Anche se il nostro non è un casato famoso, se tra i nostri avi non vantiamo conti o esploratori, abbiamo tutti provato almeno una volta nella vita a tracciare la nostra discendenza. Ci è stato chiesto quanto meno alle elementari!

I così detti grafici ad albero non sono solo genealogici ma sono utili a rappresentare le informazioni più svariate. La loro evoluzione grafica poi sembra quasi biologica, segue le stagioni, riflette la cultura dei luoghi dove sono stati disegnati.

Manuel Lima nel libro The book of trees raccoglie 800 anni di informazioni rappresentate attraverso questa potente simbologia: dalle radici, lungo il tronco, verso le più svariate diramazioni fino a formare una chioma più o meno folta.

 
'Distribuzione genealogica di artisti e scienziati' di Chrétien Frederic Guillaume Roth tratto da Encyclopédie (1780)

 
'Notabilia' di Mortiz Stefaner, Dario Taraborelli, e Giovanni Luca Ciampaglia (2011)


'Scrivendo senza parole' di Stefanie Posavec, (2008)

© Photos & link
The book of trees, Manuel Lima, New York, New York : Princeton Architectural Press, [2014]

Ti piace scrivere?

Candidati per diventare OVSWRITER e
firmare il prossimo articolo del Magazine OVS.

Candidati
Condividi sui social questo post e contribuisci alla creazione dell'e-zine OVS del mese