Future food district EXPO

Il supermercato del futuro è a EXPO

L'architetto Carlo Ratti ha realizzato la sua visione di supermercato del futuro all'interno di EXPO.
Non temete, niente cibo liofilizzato, incolore e insapore.
Nel futuro ci sarà ancora tanta frutta e verdura solo che a prepararci un insalatona o un frullato fresco ci penseranno dei bracci meccanici. Veri robot-chef!
Saranno le nostre scelte a fare la differenza. Il futuro ci vuole informati e capaci di leggere le etichette nel dettaglio. Vi basterà indicare un prodotto a scaffale per veder apparire sul monito tutte le info che lo riguardano: origine, descrizione, eventuale presenza di allergeni, valore nutrizionale e carbon foot print (l'impronta ecologica in termini di emissioni di CO2 che la produzione di quel prodotto comporta). 
Vi sono anche diplay con i packaging che, speriamo presto, saranno a nostra disposizione. Saranno prodotti essenzialmente secondo due filosofie: ridotti al minimo (pellicole sottovuoto) per non inquinare o così belli da poter sostituire il servizio buono di piatti!
L'eleganza della grafica è data da un azzurro acqua che, a dispetto del nostro immaginario, non è fluo ma diviene brillante grazie al contrasto con gli sfondi nero seppia.
Vi si trova anche un piccola libreria dedicata alla cucina, un raffinato caffè e si può terminare l'acquisto spedendo tutto comodamente a casa.

© Photos & link
EXPO 2015 Milano in collaborazione con COOP
 

Ti piace scrivere?

Candidati per diventare OVSWRITER e
firmare il prossimo articolo del Magazine OVS.

Candidati
Condividi sui social questo post e contribuisci alla creazione dell'e-zine OVS del mese