TENDENZA MACRAME

E’ un merletto a nodi sicuramente di origine mediorientale.

E’ un merletto a nodi sicuramente di origine mediorientale. Il nome “macramè” deriva infatti da “mahramatun” che in arabo significa “fazzoletto” oppure da “migramah” che sta per “frangia ornamentale”. Presso l’impero turco-ottomano un fazzoletto ornato di frange veniva chiamato “mahrama” o “makrama”.

Per certi versi la sua storia coincide con quella del denim: portato in Liguria dai marinai e poi importato nel resto del mondo come “tela di Genova” da cui i celebri jeans. Il macramè, invece, è stato per lunghi anni la tipica rifinitura degli asciugamani di lino fatti a mano dalle donne liguri. Da lì emigrò prima sulle lenzuola e poi sull’intero corredo. Le camicie da notte della nonna con i bordi in macramè divennero negli anni Settanta dei magnifici copricostume ispirando legioni di stilisti.

​Noi lo proponiamo in ecopelle tutto nero oppure color avorio sul bomber passe partout. Altrimenti per la piena estate c’è la variante in filet, un altro tipo di merletto a nodi su uno schema geometrico. E per rendere tutto più moderno l’abbiamo ricamato a mano col computer.

Ti piace scrivere?

Candidati per diventare OVSWRITER e
firmare il prossimo articolo del Magazine OVS.

Candidati
Condividi sui social questo post e contribuisci alla creazione dell'e-zine OVS del mese